Verifiche antiriciclaggio

Il riciclaggio di denaro consiste nel reinvestimento di capitali illeciti in attività lecite attraverso una serie di passaggi che solitamente coinvolgono vari professionisti dei settori immobiliare, finanziario e imprenditoriale. Tra questi ci sono banche, finanziarie, agenti immobiliari, agenzie di recupero crediti, gallerie d’arte e compro oro. Tale pratica occupa circa il 10% del PIL mondiale e impatta negativamente sull’economia.

La lotta al riciclaggio assume una particolare valenza in Italia a causa della diffusa presenza della criminalità organizzata, ramificata sull’intero territorio nazionale. Questo fenomeno contribuisce anche a ostacolare lo sviluppo economico del Paese. Alcuni studi della Banca d’Italia hanno infatti evidenziato che nelle zone caratterizzate da una forte presenza criminale ed evasione fiscale, la crescita economica risulta compressa. In queste aree le imprese pagano maggiormente il credito e gli investimenti sono disincentivati.

I paesi nella blacklist ue

Nei Paesi nell’elenco che segue sono state riscontrate carenze strategiche nel regime di lotta contro il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo. L’importanza di individuare in modo preciso i Paesi terzi ad altro rischio di riciclaggio è fondamentale. Infatti, il D. Lgs. 231/2007 prevede l’applicazione di misure rafforzate di adeguata verifica per i clienti residenti in aree geografiche ad alto rischio oppure in Paesi che si ritengono carenti di efficaci presidi di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo coerenti con le raccomandazioni del GAFI.

La nuova lista dei Paesi ad alto rischio di riciclaggio

Il GAFI (Gruppo d’Azione Finanziaria Internazionale) è l’organismo intergovernativo creato nel 1989 con lo scopo di promuovere strategie di contrasto al riciclaggio. Al termine delle più recenti consultazioni del GAFI anche l’UE ha conseguentemente modificato la nuova lista dei Paesi ad alto rischio di riciclaggio (c.d. black list). Inoltre, ha redatto la lista dei Paesi con deficienze strategiche nei sistemi AML/CFT sottoposti ad intenso monitoraggio (c.d. grey list). I restanti Paesi sono stati sottoposti a un ulteriore screening dalla commissione attraverso diversi parametri, tra cui:

  • il livello di minaccia esistente,
  • il quadro giuridico,
  • i controlli messi in atto per prevenire il riciclaggio di denaro e i rischi di finanziamento del terrorismo,
  • l’effettiva attuazione dei suddetti controlli,
  • i poteri delle autorità competenti,
  • le sanzioni,
  • la presenza di un eventuale registro dei titolari effettivi delle società.

Paesi in Black List

Democratic Republic of Korea, Iran, Myanmar

Paesi in Grey List

Albania  Barbados, Burkina Faso, Cayman Islands, Democratic Republic of Congo, Gibraltar, Haiti, Jamaica, Jordan, Mali, Mozambique, Nigeria, Panama, Philippines, Senegal, South Africa, South Sudan, Tanzania, Türkiye, UAE, and UgandaVanuatu.

Attività incluse nelle verifiche antiriciclaggio

La verifica della clientela si distingue in tre modalità ovvero l’adeguata verifica ordinaria, l’adeguata verifica semplificata e l’adeguata verifica rafforzata, effettuate in base al livello di rischio che possano sussistere azioni di riciclaggio e finanziamento al terrorismo.

La nostra attività comprende un’adeguata verifica commisurata al rischio, articolata su:

  • natura giuridica
  • attività svolta
  • comportamento
  • area geografica di residenza o attività
  • caratteristiche dell’operatività ovvero ammontare, frequenza, ragionevolezza operazioni

 

Ulteriori approfondimenti di verifica rafforzata sono:

  • liste antiriciclaggio persone fisiche/giuridiche
  • liste di Persone Politicamente Esposte
  • liste Pil
  • Sanction List
  • International Crime and Legal Enforcement
  • liste siti gioco illegale
  • promotori finanziari radiati e sospesi

 

Eseguiamo valutazione dei fattori di rischio geografici su:

  • Paesi che, da fonti credibili quali rapporti di valutazione o di follow-up pubblicati, riconoscono essere privi di efficaci sistemi di AML/CFT (Anti Money Laundering e lotta al finanziamento del terrorismo e Counter Terrorist Financing) e sono valutati ad alto livello di corruzione o altre attività criminose
  • Paesi soggetti a sanzioni, embargo o misure analoghe
  • Paesi che finanziano o sostengono attività terroristiche o nei quali operano organizzazioni terroristiche

SCARICA LA NOSTRA BROCHURE

clicca qui per scaricare il PDF

                          

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI? CONTATTACI

CHIEDI SUBITO AD UN NOSTRO ESPERTO ANALISTA COMPILANDO IL MODULO SOTTOSTANTE